I Clan Vampirici

Assamiti

Il clan degli assassini i cui poteri sono legati al sangue, possono modificare il loro aspetto per ingannare e celare la loro presenza. Al contrario degli altri vampiri, diventano più scuri di pelle man mano che passano gli anni. Non appartengono a nessuna fazione, ma possono lavorare per entrambe.

Brujah

Scimmioni violenti e senza cervello, ecco come gli altri vampiri definirebbero i Brujah. Eppure dietro la mera forza bruta, loro principale disciplina, c’è una vera e propria passione per le cause che li vedono coinvolti. Hanno grandissime difficoltà a controllare la rabbia.

Gangrel

Le bestioline di questa famiglia di succhiasangue. Possono trasformarsi in animali, per attaccare o scappare. Non sono parenti dei Lupi Mannari, nemmeno lontani cugini! Se perdono il controllo nel traformarsi, gli resta qualche traccia della forma animale per sempre.

Giovanni

Necromanti che fanno strani rituali, nutrendosi di zuppette di cadavere ed evocando fantasmi. Questo Clan governa Venezia da sempre, come una famiglia molto legata grazie ad incesti, patti di sangue, sotterfugi e pugnalate alle spalle. Non appartengono a nessuna delle due fazioni.

Lasombra

Fondatori del Sabbat insieme agli Tzimisce, si considerano i capi della setta. Sono i maestri delle ombre e possono plasmarle a loro piacere e utilizzarle sia per attacco o difesa, i più esperti possono trasformarsi nell’ombra stessa. La loro immagine non si riflette negli specchi.

Malkavian

Maestri delle discipline mentali possono portare chiunque sul baratro della follia e spingerlo dentro con un tocco leggero. Ogni Malkavian è un folle malato ed incurabile. Doppia personalità, schizofrenia, ossessioni e paranoie varie caratterizzano ogni vampiro di questo Clan.

Nosferatu

Quando abbracciati, il loro corpo degenera al punto da far diventare quasi irriconoscibile l’essere umano che erano in precedenza. Vivono nelle fogne e nei luoghi bui e hanno sviluppato discipline che permettono loro di nascondersi e spiare, trasformandoli in ottimi informatori.

Ravnos

Truffatori, saltimbanchi, ladri, biscazzieri, la feccia della società radunata in un unico Clan. I loro poteri sono fatti di inganni e illusioni che ai livelli più alti possono essere così reali da uccidere. Sono totalmente incapaci di resistere ai loro vizi e non appartengono a nessuna setta.

Seguaci di Set

Detti anche Settiti usano qulasiasi mezzo dalla seduzione al denaro, dal potere alla vitae, per ottenere il controllo. Possono trasformare il proprio corpo in quello di un serpente, ma quello di cui si deve avere timore è la loro lingua biforcuta con cui possono portare chiunque sulla strada della depravazione.

Toreador

Degenerati, artisti, poser, edonisti, sanno essere eleganti e sfarzosi, brillanti e ridicoli, sognatori e dissoluti. Non sono adatti agli scontri fisici e tra i vampiri sono quelli più legati al mondo mortale, per la loro passione per l'arte. Quando qualcosa o qualcuno attira la loro attenzione s'incantano a fissarlo.

Tremere

Sono gli unici vampiri in grado di usare la classica magia. Fuoco, acqua e perfino il sangue, sono oggetti dei loro complicati rituali taumaturgici. La struttura del loro clan è così rigorosa che i giovani sono costretti a bere il sangue degli anziani così da essere legati a loro con maggior devozione.

Tzimisce

Hanno la capacità di modificare i corpi, il proprio e quello degli altri, creando delle mostruose composizioni di carne viva. Possono liquefare la pelle, torcere le ossa e strappare la carne. I più esperti possono anche trasfromarsi in orribili mostri a piacimento.

Ventrue

La mano che guida e governa la Camarilla. Le loro discipline si incentrano sull’impartire ordini che non possono essere contraddetti e sul modificare i pensieri e i sentimenti di chi hanno di fronte. Si possono nutrire solo del sangue di prede ben selezionate.